Come Evitare Le Truffe Nel Forex Trading

Come la maggior parte degli investitori che negoziano azioni, anche quelli che operano nel mercato delle valute si affidano ad un forex broker online. Un broker è un individuo o una società, che compra e vende titoli o valute secondo le indicazioni degli investitori e guadagnano per i loro servizi sulle commissioni o gli spread. Oggi, soprattutto online, esistono una miriade di broker forex fra cui scegliere, ma non tutti sono affidabili o adatti alle esigenze di ognuno. Mi riferisco soprattutto ai tanti traders rimasti “bruciati” da abili truffe nel forex ad opera di fantomatici intermediari che promettevano guadagni facili e in poco tempo.

Come Evitare Le Truffe Nel Forex Trading

Cascarci spesso non è difficile, anche perché i loro siti web appaiono del tutto legittimi e ben realizzati. Vedendo ciò, il trader medio tende a fare ragionamenti del tipo: “Mi sembra una piattaforma di trading troppo ben fatta per essere stata montata ad arte”. Ed è su queste sensazioni che alcuni broker “giocano” per far breccia nell’animo del trader sprovveduto. Vediamo ora alcuni semplici consigli per evitare le truffe nel forex trading.

Truffe nel Forex: Come Evitarle

Uno degli errori più comuni commessi dai trader è quello di orientare le proprie decisioni in base alla posizione geografica del broker. Se si trova in un paese poco industrializzato o il cui settore finanziario è in declino, allora si tende a scartarlo a priori. Ma oggi la maggior parte dei broker più affidabili non hanno sede negli Stati Uniti o in Inghilterra, ma in paesi come Cipro, Isole Vergini, Israele e Malta. Guardate poi se il broker è regolamentato dalle autorità di regolamentazione del paese o regione di appartenenza. In caso negativo, molto probabilmente sarà una truffa.

Una delle regolamentazioni più prestigiose e indice di sicurezza per il trader è quella rilasciata dalla Cyprus Securities and Investments Commission e la sua licenza è valida in tutti gli stati membri della UE (inclusa la Norvegia, l’Islanda e il Lichtenstein). Controllate poi che il broker sia registrato regolarmente presso la Commodity Futures Trading Commission (CFTC), che nel mondo del Forex regolarizza l’autenticità e vi garantisce effettivamente la professionalità e la competenza di quella società.

Non scegliete poi un broker il cui sito web non sia dotato di sistemi di sicurezza e di pagamento conosciuti. A questo proposito, verificate se il sito sia protetto (ad esempio da VeriSign o da tecnologia SSL) e come vengono processati i pagamenti con carta di credito.

State lontani poi da quei broker che “garantiscono” guadagni esorbitanti, magari accompagnando la notizia con banner animati o scritte scorrevoli. In questo caso, la truffa è fin troppo palese! Se fosse davvero così facile guadagnare soldi, saremmo tutti milionari in poco tempo. Un broker serio dice sempre la verità e lo fa annunciando guadagni sempre proporzionati al capitale investito, magari anche facendovi capire che il vostro capitale è a rischio.

Allo stesso modo, state lontano da quei siti che pubblicizzano guadagni milionari investendo poche centinaia di euro come capitale iniziale. Ricordate che entrate superiori ai 200 pip giornalieri sono impossibili! Nel momento in cui vi affidate ad un broker e decidete di appoggiarvi a lui per investire, è indispensabile che si venga a creare un rapporto di fiducia reciproca. Verificate poi la serietà del broker in maniera scrupolosa, cercando in Rete informazioni e testimonianze che ne attestino l’effettiva buona fede e professionalità.

Fate poi attenzione se il broker pubblica sul proprio sito le spese più rilevanti o gli spread per le diverse coppie di valute. I broker che propongono spread eccessivamente bassi o addirittura assenti possono essere visti come delle truffe forex in quanto i loro spread andranno ad aumentare in base alla volatilità di mercato.

Altro parametro da valutare è la flessibilità. Il broker è sufficientemente flessibile da permettervi di iniziare con poco e con una bassa leva? Vi vengono offerti diversi tipi di conti “progressivi”? Un broker serio e affidabile garantisce ai propri clienti un supporto da parte di un account manager che agisca da guida durante i primi passi nel forex. Man mano che svilupperete un certo grado di sicurezza e competenza nel trading avrete poi l’opportunità di trattare con un dealer personale che vi supporterà nel trading e fornirà suggerimenti di mercato.

Ricordate poi che, anche se si tratta di un broker online, dietro debbono esserci persone fisiche che agiscono in maniera “reale” e credibile. Il broker ha delle sedi fisiche nel mondo? Ha un servizio clienti disponibile 24 ore su 24 e in diverse lingue? Chiedete poi conferma di quali siano le procedure previste per le (eventuali) lamentele e quanto sia facile e immediato ottenere una risposta. Ultimo elemento da considerare per capire se il broker in questione sia serio e affidabile è verificare se offre di iniziare a fare trading con un conto demoovvero un conto dove poter investire inizialmente con denaro virtuale per far pratica e testare la piattaforma. Ricordate che un buon broker deve anche proporre una certa formazione ai suoi iscritti.

Truffe Nel Forex: Le Frasi “Tipiche”

Vediamo ora alcune frasi tipiche utilizzate da broker truffaldini nel forex trading:

  • Che il mercato si muova verso l’alto o verso il basso, il profitto nel forex è certo”;
  • “guadagna $ 1000 a settimana, ogni settimana”;
  • “otterrai rendimenti del 70% all’anno”;
  • “ecco una strategia senza rischi”.
  • con un deposito di $ 10.000, il massimo che si potrà perdere è 200/250 dollari al giorno”;
  • “con il nostro sistema recupererete le eventuali perdite”;
  • “stiamo superando il 90% degli investimenti nazionali”.

Conclusioni

Una volta effettuati tutti i controlli sopra citati, potrete finalmente iscrivervi presso quel broker e iniziare fin da subito a fare trading. Nel caso in cui, nonostante tutte le precauzioni adottate, ad un certo punto vi rendiate conto che c’è qualcosa che non va, affrettatevi a chiudere il cashout seguendo attentamente le istruzioni fornite. A volte dei piccoli intoppi (anche se rari) possono rappresentare un segnale di prossimo fallimento o che la società sta per essere accorpata ad una multinazionale. Quindi, per non correre rischi inutili ed evitare di rimetterci, prendete quello che vi spetta e congedatevi il prima possibile.

Sommario Recensione
Data Recensione
Articolo
Come Evitare Le Truffe Nel Forex Trading
Voto
51star1star1star1star1star

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *